Wedding Vegan Day
a Milano
Domenica 21 Febbraio

X

Leggi tutto

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Abiti da sposa taglie forti: come scegliere l’abito da sposa giusto?

Una futura sposa che cerca abiti da sposa per taglie forti spesso si scontra con la frustrazione.


Per molte future spose più in carne l’inizio del giro presso gli atelier alla ricerca di collezioni di abiti da sposa per taglie forti, si rivela spesso frustrante: le commesse fanno il loro lavoro (e mica sempre: ad alcune mie clienti era stato consigliato poco carinamente di mettersi a dieta!), e propongono quello che hanno, provando ad adattare i modelli alla fisicità della donna, spesso senza riuscirci perché ognuna ha le proprie caratteristiche.
La futura sposina allora si sente sconfitta, arriva a pensare che non troverà mai qualcosa che possa andare bene ai suoi fianchi larghi e alle sue spalle sottili, oppure al seno prosperoso e le braccia morbide. Molte volte si sentono agghindate dentro a qualcosa che non le rispecchia. Eppure la soluzione sarebbe semplice: un abito da sposa su misura, cucito addosso a lei.


Ho “creato” centinaia di spose felici. Ho scelto di dar vita al mio Atelier di abiti da sposa su misura per spose non convenzionali perché in questo mondo preconfezionato qualcuno potrebbe anche decidere di puntare i piedi!


E le mie spose sono tutte così: spose che non ci stanno a seguire la massa, spose che desiderano un abito che le rispecchi a 360° nel loro giorno più importante.
Loro vogliono scegliere secondo i propri gusti, loro vogliono essere valorizzate, loro vogliono che i difetti vengano celati e i pregi messi in risalto. E tutto questo trova risposta in un abito che la sposa stessa disegna su di sé, guidata dalla mia mano, dai miei consigli, dalla consapevolezza del suo corpo che l’aiuto a trovare.

Alle mie spose, taglie forti o no, offro:
- unicità: ogni abito pensato per loro esiste una volta sola
- adeguatezza al fisico: nessuna vestirà un abito pensato per una modella invece che per il proprio corpo
- un'esperienza, e non un semplice acquisto: le mie spose vedono i loro abiti nascere su carta e poi realizzati passo dopo passo
- competenza e professionalità mescolati ad una squisita accoglienza
- disponibilità e flessibilità: il contatto con loro è per me fondamentale, attraverso Skypecall, telefono, email... Il fatto che io sia a Modena non è per nulla un limite
- adeguatezza dell'investimento: un prodotto che arriva dal produttore al consumatore è sempre più conveniente
- eticità: i miei abiti in seta ecologica, detti “Abiti Vegani” dove neanche un baco da seta è morto per la bellezza di una sposa ne è l’esempio, così come i miei “Abiti Equo-Solidali” o quelli “African-Style”.


Ma andiamo adesso ai consigli e sfatiamo alcuni miti sugli abiti da sposa taglie forti

L’abito ”giusto” è quello che è in grado di camuffare i chili in eccesso ma anche quello che sa valorizzare le caratteristiche della sposa.
Il primo mito da sfatare è quello che riguarda il tessuto dell’abito, che non deve essere per forza liscio, perché è un errore pensare che i modelli più particolari e strutturati aumentino le forme.


Vi dirò che invece alcuni tessuti, come il pizzo, sono spesso preferibili, perché posso lavorare questo tessuto in modo da dare tagli che smorzano le forme e che staccano dove è giusto staccare. Ho in serbo per le mie spose i miei migliori “trucchi”!


Ciò non toglie che voi possiate scegliere anche tessuti morbidi e voluttuosi, perché anche per questi modelli troverò sicuramente la soluzione che vi valorizzi.
E il colore?
Molte spose partono prevenute, dicendo che non vogliono un vestito bianco o comunque chiaro poichè, si sa, il bianco ingrassa. Niente di più falso!
Anzi, vi dirò, che il bianco o il panna spesso fanno apparire una sposa più fresca, sicuramente da preferire al beige o al cipria tanto richiesti che spesso danno un effetto un po’ “antico”, a meno che non sia voluto.
L’importante è non scegliere un tessuto lucido o cangiante che tende a “dilatare” le superfici. Meglio un bianco panna “chiuso” e opaco, sconsigliato il bianco ottico.


Terzo mito da sfatare: la linea a sacco o a tunica che, pur non delineando la figura, la fanno in realtà apparire più piena. Io consiglio sempre di provare i miei corsetti, sono come un capo intimo, sostituiscono il reggiseno e modellano il punto vita senza strizzare e senza togliere il fiato, diversamente da quelli che normalmente si trovano in commercio e dai quali molte ragazze rifuggono, infastidite da prove mozzafiato.
Quel giorno dovrete sentirvi a vostro agio! E con i miei corsetti questo è possibile. Provare per credere!

Scegliere il modello di un abito da sposa taglia forte

Il modello che generalmente fa sentire più a proprio agio le mie spose è quello che ha un punto vita basso e la gonna morbida, ma a seconda di come sono distribuite le rotondità il modello varia: a volte consiglio un corpetto che marca i fianchi e il punto vita, con la gonna che scende leggermente drappeggiata e morbida lungo il corpo.
E la scollatura? Di solito una sposa formosa ha sempre un bel decolté, quindi su quello punteremo tutto!
Certo, senza mai esagerare e senza provocare l’effetto trash. Per le scelta delle maniche mi rifarò alle vostre braccia: se appaiono asciutte e toniche allora possono restare scoperte, se invece sono un po’ morbide consiglio sempre una manichina o una spallina cadente magari drappeggiata.


In ogni caso il vostro abito lo disegneremo insieme, io ascolterò le vostre aspettative e, in base alla vostra struttura fisica, ai vostri colori e allo stile che volete dare al vostro matrimonio, vi suggerirò il modello più adatto a voi e lo disegnerò sul momento!
Normalmente le mie spose ci tengono a vestirsi nel modo in cui si sentono maggiormente rappresentate, non amano l’idea di mostrarsi neanche per un giorno quello che non sono.
Vogliono essere bellissime e sentirsi sempre se’ stesse.
Io sarò la mano che darà forma ai vostri sogni nel vostro giorno più bello!
Un grande onere ma anche un grande onore.